> Home > Cosa visitare > Chiese e Monasteri


Visualizza sulla mappa

Chiesa dei Santi Pietro e Andrea Trequanda

CHIESE E MONASTERI

Chiesa dei Santi Pietro e Andrea

PROPONI INTEGRAZIONI O CORREZIONI
Per ricevere maggiori informazioni su questo luogo o per segnalare correzioni ed integrazioni all'argomento trattato compila il modulo sottostante:










RECAPITI E ORARI

Chiesa dei Santi Pietro e Andrea
Trequanda



Biglietto da visita (vCard)


Come si può leggere nella lapide posta accanto alla cappella del SS. Sacramento, la prima pietra dell'edificio fu posta dal legato apostolico di Giovanni XXII nell'anno 1327; probabilmente si trattò di un ampliamento di un edificio sacro molto più antico, come si può supporre dalla peculiarità strutturale e decorativa della facciata di chiaro periodo romanico e come si evince dalle antiche cronache: qui probabilmente sorgeva già nel XII secolo un tempio dedicato alla Madonna nel quale vennero trasferiti i diritti plebanali dell’antica Pieve di S. Andrea. L’originale facciata della Chiesa è costruita alternando conci di travertino e di pietra tufacea, a forma di scacchiera; al centro il grande rosone con vetrata a mosaico riproduce il volto della Beata Bonizzella.
L'interno della Chiesa è a croce latina a unica navata. Il soffitto, originariamente a capriate lignee, venne realizzato nel 1875 a volte a vela con pennacchi sorretti da archi acuti impostati su paraste, mentre sono originali le volte a crociera, costolonate in mattoni, del transetto.
L’edificio racchiude opere di notevole valore artistico.

Una di queste è la splendida urna lignea, ricca di cornici, sottoquadri, cartelle e ornamenti scolpiti a bassorilievo, in noce lumeggiato ad oro, lavoro di arte senese del 1500. L'urna racchiude le spoglie della Beata Bonizzella Cacciaconti, nobildonna della potente ed antica famiglia dei feudatari ghibellini che governarono le nostre terre. Sposa di Naddo Piccolomini, guelfo senese, concluse la sua vita, rimasta vedova, nella bella fattoria di Belsedere, dedicandosi alla preghiera e alla carità. Dopo una serie di vicissitudini miracolose il suo corpo fu traslato sull’altare maggiore della Chiesa e qui è da secoli venerata la memoria della Beata, alla quale il popolo trequandino è legato con incorrotto affetto e salda fede.
La Chiesa conserva poi il Polittico di Giovanni di Paolo di Grazia (1399-1482 ), il notevole affresco con la Madonna col Bambino in trono e i santi Caterina d’Alessandria, Maria Maddalena, Giovanni Battista, Bernardino da Siena, del pittore umbro Bartolomeo da Miranda (Terni ) del 1449, l'affresco dell'Ascensione di Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma (1477-1549).
Altro capolavoro d’arte è la tavola ad olio della piccola urna contenente le spoglie del Beato Guido, nipote o figlio della Beata Bonizzella. Una nicchia sulla parete sinistra racchiude il bel gruppo di terracotta colorita rappresentante la Madonna con il Bambino attribuita ad  Andrea Sansovino; la tela della Madonna del Rosario, l'affresco raffigurante Sant'Agata di scuola senese (XV sec.) con in mano il segno del martirio e l'organo a canne del 1840, concludono la breve ed incompleta rassegna dei tesori conservati nella Chiesa.

SOGGIORNI NELLE VICINANZE

Locanda Trattoria CONTE MATTO

TREQUANDA

Dal 2006 offriamo ai nostri ospiti la possibilità di soggiorni tranquilli e rilassa...

Locanda Trattoria CONTE MATTO

TREQUANDA

Dal 2006 offriamo ai nostri ospiti la possibilità di soggiorni tranquilli e rilassa...

CASTELLO DI SPEDALETTO

PIENZA

Splendido castello del XII secolo lungo il percorso della antica via Francigena che, nel M...

RISTORO E SVAGO NELLE VICINANZE

Teatro della Società Operaia di Mutuo Soccorso

TREQUANDA

L'edificio, oggetto di un recente intervento di restauro, ha origini antiche ed è a...

Teatro Ciro Pinsuti

SINALUNGA

In sala: 86; nei palchi/galleria/loggione: 64, per un totale di 150 posti La fonte pi&u...

LA SIRENA, Ristorante Pizzeria

SINALUNGA

Locale sorprendentemente eccezionale, non solo per la sua collocazione in mezzo a un’area ...